La Sicilia frutto dell’incontro di moltissime etnie (tra le quali cartaginesi, fenice, greche, arabe, normanne etc..), descritta dal filosofo tedesco Goethe come la “chiave di tutto” volendo rimandare, con ciò, sia alla purezza dei contorni che alle morbidissime linee paesaggistiche e se non altro anche alla vivacità armoniosa delle tinte emblematiche di questa splendida terra, vede la città di Trapani (l’antica “Drepanum”) collocata nella punta occidentale siciliana; città del “sale” e del “vento” che si prostra ai piedi del sontuosissimo monte Erice che offre viste mozzafiato dai suoi punti panoramici che riversano lo sguardo sul lembo di terra trapanese che si allunga verso le tre isole egadi che fanno da contorno a tramonti esilaranti.


Collegamento che unisce la cattedrale di San Lorenzo a Trapani con una struttura adiacente

La nascita dell’antica città di Trapani risale ad un periodo antecedente al 1260 a.c (prima della caduta di Troia) grazie ad un antico popolo della Sicilia occidentale, gli “Elimi”, che popolavano Monte Erice e che fecero della pianura sottostante una via di mezzo tra le loro attività di pesca e agricoltura; la posizione della città rispetto al Monte era strategica perché consentiva la difesa da possibili attacchi da parte di barbari che provenivano dal mare. Il piccolo borgo trapanese fondato dagli Elimi è destinato nei decenni e secoli successivi ad ampliarsi, infatti questo avviene con l’insediamento dei Fenici nel IX sec.a.c, i quali ne fecero un punto d’appoggio per il loro popolo cartaginese nel Mediterraneo, intraprendendo diverse battaglie navali nelle limitrofe Isole Egadi tra cui la ben nota Battaglia Punica del 249 a.c sconfiggendo i Romani e costringendoli alla ritirata. Questi ultimi ebbero la loro rivincita nel 241 a.c quando sconfiggendo i cartaginesi, presero possesso della città e la latinizzarono col nome di “DREPANUM”.

 

Proprio nel cuore dell'antico insediamento sorgono i nostri appartamenti ad uso vacanze “La Pulena” comodamente raggiungibili tramite i servizi di bus navetta o piedi dai parcheggi situati nella zona. Ricordiamo ai nostri visitatori che i nostri alloggi sono analoghi a Case Vacanze.

Successivamente ai Romani, molte furono le dominazioni che si susseguirono nel territorio Trapanese quali ad esempio quella Bizantina e poi quella Normanna nel 1077 con a capo Ruggero II; questi ultimi seppero dare tanto lustro e una spinta positiva alla crescita culturale e allo sviluppo commerciale della città tanto da essere stata anche punto d’appoggio, nel medioevo, per Genova e Pisa (2 delle 4 città marinare) che stabilirono i loro consolati proprio in questa terra per l’egemonia sul mediterraneo. A causa dei ben noti “vespri siciliani”, la città riesce ad allontanare i Francesi (Angioini), subendo però nel successivo 1282 la dominazione degli Aragonesi che ne potenziano ancora l’economia grazie al suo fiorente porto; nel 1492 le viene dato l’appellativo di Civitas abbandonando quello di semplice terra. La dominazione Spagnola inizia con CarloV che definì la città come “chiave del regno”, per via della sua solida posizione politica e geografica, concludendosi nel 1713. Il regno Borbonico inizia nel 1738, dopo le breve dominazione Sabauda e poi Austriaca rispettivamente 1713 e 1720, con il “Regno delle due Sicilie” che durerà fino al 1860. Questo è il periodo in cui viene dato maggiore adito alla crescita industriale rivolta al “Sale” e alla pesca del rinomatissimo “Tonno”, testimonianza di quest’ultimo sono le numerose tonnare presenti nel trapanese. Nel 1860, Garibaldi prese in considerazione Trapani come punto di sbarco per i suoi “Mille”, ma successivamente decise di spostare lo sguardo su Marsala perché più vulnerabile per espugnare le difese Borboniche. Durante la prima guerra mondiale la città riesce a mantenere un buono status economico che è destinato a crescere leggermente nel successivo Ventennio Fascista. Duri colpi vengono inferti, invece, nel corso della seconda guerra mondiale con una serie di bombardamenti rivolti al quartiere San Pietro (uno dei più antichi quartieri del centro storico), mettendone in ginocchio lo sviluppo.

 

Luoghi d’interesse

Il cuore della città Trapanese è confinato entro i resti di ciò che rimane delle antiche mura, che in epoche lontane, ne delineavano il perimetro; è proprio il centro storico il luogo ove sorgono i nostri appartamenti “La Pulena” pronti ad accogliere le vostre vacanze, sicuramente indimenticabili, permettendovi grazie al periodo di soggiorno di scoprire la vera storia trapanese, con il riscontro palpabile della presenza di antiche costruzioni, in stile tipicamente barocco (e non solo), e dei monumenti, in una piacevole e comoda passeggiata. Tra i luoghi (anche ricreativi) e le opere da visitare, limitrofe ai nostri alloggi analoghi a Case vacanze, indichiamo:

-  La chiesa del Purgatorio, contenente gli antichissimi “Misteri” di trapani (risalenti al XVII sec.d.c) che sfilano ogni anno, lungo le vie del centro storico, durante il periodo pasquale e che constano di 20 raffigurazioni riguardanti Passione e morte di Cristo.

 - La grande Cattedrale di San Lorenzo, posta lungo una via pedonale centralissima ovvero corso Vittorio Emanuele, in stile tipicamente barocco.

 - La Via Garibaldi, facente parte delle zone pedonali, che è il punto di ritrovo di molti ragazzi dove la movida prende forma soprattutto la sera con molteplici pub che ne animano l’atmosfera; essa conduce sul finire nella via Torre Arsa, la quale precede corso Vittorio Emanuele. 

 - Torre di Ligny, lungo il lembo occidentale di Trapani che si allunga verso le isole Egadi, risalente ala seconda metà del XVII secolo; essa risulta essere una delle torri di avvistamento Spagnole poste in prossimità delle mura contro possibili attacchi da parte di barbari. Ad oggi ospita il Museo del Mare e di Preistoria che espone reperti manifatturieri riconducibile alla prima guerra Punica (241 a.c) e molto altro materiale successivo a tale periodo.

 - Palazzo Cavarretta (Senatorio), posto sulla via Torre Arsa, che è una costruzione risalente al XV secolo, successivamente sottoposta ad ampliamento nel secolo XVII. Ad oggi ospita il municipio di Trapani ed è periodicamente luogo di esposizioni e mostre artistiche di quadri e sculture.

- L’antica Torre della Giudecca, uno dei famosi palazzi nobiliari della città, che sorge nel secolare quartiere ebraico, dove i nostri appartamenti ad uso vacanze “La Pulena”, simili a Case Vacanze e sull’omonima via Giudecca, prossimamente vedranno ampliarsi mettendo a disposizione dei nostri ospiti un altro punto d’appoggio abitativo turistico.

 - Il Museo Regionale, sulla via Conte Agostino Pepoli, che espone manufatti in argento, oro e corallo di antichissima fattura; accanto ad esso il tanto venerato Santuario dell’Annunziata emblema della città.

 - L’antico Mercato del Pesce, definito “a chiazza”, dove fino a diversi anni fa si praticava la vendita del pesce fresco su enormi banconi caratteristici sotto i portici di questa stupenda struttura che dà le spalle al mare.

 - La Via Giovan Battista Fardella, ove si localizzano molteplici negozi per lo shopping. Prima di raggiungerla è possibile osservare sulla piazza Vittorio l’artistica fontana del Tritone.

 - La Chiesa di Sant’Agostino con il caratteristico rosone presente sul portale, quest’ultimo in stile gotico; limitrofa è la splendida fontana del Saturno.

 - I tratti di spiaggia, sul lungomare Dante Alighieri, di finissima sabbia dove potersi adagiare e trascorrere piacevolmente delle giornate al mare in tutta tranquillità

Hotline

Chiama ora per maggiori informazioni:

+39 392-0979135

+39 380-5982566

+39 339-2096139



Template Settings

Color

For each color, the params below will give default values
Green Blue Brown Yellow

Body

Background Color
Text Color
Background Image for Layout Style: Boxed
Layout Style
Select menu
Google Font
Body Font-size
Body Font-family